App 4 Expo

Notizie di Tecnologia dal mondo

I metodi e le strategie migliori per vincere alle scommesse sportive

Quando si parla dei metodi per vincere alle scommesse sportive, nascono sempre un gran ventaglio di dubbi e perplessità. Non si capisce, fino in fondo, come riuscire a svolgere le scommesse al meglio. Come vincere alle stesse. Non solo: le strategie per vincere le scommesse sportive sono così tante da lasciare di stucco e creare persino un bell’imbarazzo di scelta. Scopriamo insieme quali sono le strategie maggiormente vincenti per tutto ciò che concerne le vittorie alle scommesse sportive.

La tattica del raddoppio

Prima di ogni altra cosa bisogna citare la tecnica del raddoppio. Padroneggiando una strategia di questo genere diventa possibili ottenere dei successi piuttosto evidenti nel settore. L’importante è, appunto, riuscire a padroneggiarla: cosa non facile, specie considerando che la maggior parte delle persone demorde subito dopo l’inizio. Una volta che riuscirai a padroneggiare una tecnica di questo genere, potrai essere sicuro di ottenere dei guadagni piuttosto consistenti. Come funziona?

Facile: bisogna individuare, prima di ogni altra cosa, le quote con un coefficienti pari ad almeno 2.00 o quelle superiori. Se lo scommettitore punta una somma e perde, deve raddoppiare la sua puntata. Quindi se punta 50 euro e perde, dovrà successivamente puntarne 100 su un altro evento di quel genere e vincerà 200 euro: guadagno di 150, niente male, no? Tutto dipende dalle somme che si è disposti a rischiare. La maggioranza delle persone smette per vari motivi. Innanzitutto, perché sceglie delle quote troppo alte, mentre si ha bisogno di equilibrio. Per esempio, i novellini tra una quota di 2.01 e 5.5 scelgono la seconda, che ha anche meno probabilità di vittoria. Quindi perdono. Successivamente provano a sceglierne una minore. E perdono ancora. E dopo la 3° volta smettono di usare questa strategia.

Il sistema di Kelly

Non si possono fare le scommesse sullo sport se non si conosce la Formula di Kelly. Quest’ultima venne messa a punto nel lontano 1956 dal matematico John L. Kelly. Grazie a questo sistema avrai la possibilità d’incrementare il tuo bankroll svolgendo delle puntate estremamente semplici. Per prima cosa, tale metodo prevede la necessità di considerare in maniera reale le proprie probabilità di vittoria e di relazionarle al budget che si ha a disposizione, eliminando così la possibilità di azzerarlo completamente. La formula è la seguente:
% K = Q*(probabilità-1)/Q-1

In cui K, sta per il budget da scommettere sull’evento e Q sta per quota.

Un esempio: mettiamo che ci siano due squadra. La vittoria di una ha il coefficiente 1,7, mentre l’altra 2,10. Il budget che abbiamo è di 100 euro. La probabilità che una squadra batta l’altra non è del 50%, ma è più o meno simile. La formula che si fa, quindi, è: K = [2.1*(50%-1)] / (2.1-1) = 4,54%, ovvero 4,54 euro.

Si tratta della strategia migliore per coloro che vogliono ottimizzare la gestione del budget dedicato alle scommesse.

Tattica dell’1×2

Infine spicca una delle migliori strategie in assoluto per vincere sulle scommesse sportive: la 1×2. Il principio alla sua base è molto semplice da comprendere: si piazza una giocata su tutti e 3 i risultati. Non si perde tutto ciò che si gioca e si guadagna sempre qualcosa. Tuttavia è una strategia particolarmente conservatrice e non tutte le piattaforme per il betting online né permettono l’applicazione, ma solo quelle che possiedono la licenza AAMS.

Inoltre, tale metodo non si può applicare proprio a tutti gli eventi sportivi, ma solo ad alcuni. Quelli che, potenzialmente, sono i più redditizi. La cosa permette di ottenere dei certi guadagni e diminuisce le perdite. Insomma, vale sicuramente la pena di provarla, almeno per capire come funziona.