App 4 Expo

Notizie di Tecnologia dal mondo

Come creare una presentazione di impatto

Quante volte nel corso della nostra vita avremo assistito a presentazioni in slide e quante volte saremo stati colpiti in positivo o in negativo? Quante volte avremo combattuto contro noi stessi per non cedere alla sonnolenza? Non è facile catturare l’attenzione del pubblico, quindi la prima cosa da fare è capire verso che tipo di platea ci stiamo rivolgendo.

Vi è subito da fare una precisazione, prima di addentrarci più nello specifico: la slide non guida la presentazione, ma è uno strumento di cui lo speaker si serve. E’ importante tenere bene a mente questo primo dettaglio, perché non è la sequenza delle slide che guida lo speaker, ma il contrario. Sostanzialmente sono ben distinti i ruoli di chi guida e di chi è guidato. La slide è uno strumento a supporto. Quando comincio a considerare la slide come uno strumento a supporto del public speaker comincio già ad essere nelle condizioni di pensare a cosa scrivere nella slide, quanto testo inserire, quali immagini: gli elementi che compongono la slide devono essere coerenti tra loro, l’idea è quella di cercare di evitar che ogni slide tradisca il contesto che ci siamo creati di volta in volta, quindi deve esserci continuità anche da un punto di vista visivo.

Bisogna fare molta attenzione a tutti gli strumenti che abbiamo a disposizione come tutti quelli forniti da software che ci permetto di creare le nostre presentazioni: ombreggiature, font, transizioni, animazioni, dimensione dei caratteri. Non ci serve usare tutto: cerchiamo un principio di economia e di semplicità. Se possiamo essere essenziali, semplici, asciutti nella comunicazione, il nostro messaggio sarà sicuramente più efficace. È necessario pensare ad una presentazione agile, semplice, pulita, veloce. Non bisogna rinunciare alla nostra creatività ma bisogna mantenere una coerenza interna da comunicare al nostro pubblico.
Tutto il nostro messaggio deve essere coordinato per essere efficace. Bisogna tener conto che tutto quello che porto in scena è importante e più coerenza e armonia riusciamo a dare a tutti gli aspetti della nostra comunicazione e più sarà semplice per il pubblico entrare nel nostro mondo, trovare una semplicità di fruizione per quello che stiamo trasmettendo.

Ma passiamo agli aspetti più pratici, a partire dal titolo che deve essere ben leggibile e armonico con il resto del layout. Cerchiamo di non perderci in minuziosità, meglio un approccio minimalista e pulito, che trasmetta un concetto concreto, ma allo stesso tempo che comunichi eleganza e ordine. Giochiamo poi con le immagini, cerchiamo di renderle il più personalizzate possibile per renderle armoniche e facilmente inseribili nel contesto della nostra presentazione, ma non dimentichiamo di alternarle con una porzione di testo o magari delle citazioni ad effetto, ma senza esagerare per non correre il rischio che l’attenzione del pubblico venga meno e si perda tra mille parole. Ci possono essere casi in cui ci troviamo a spiegare concetti astratti o complessi, difficili quindi da riassumere o schematizzare ed è proprio in questo caso che ci rendiamo conto di questo siano fondamentali le slide che con immagini, metafore, citazioni ci aiutano a spiegare concetti difficili usando anche l’immaginazione col supporto visivo.

In sostanza, per riassumere in poche parole quanto detto, per riuscire a creare una presentazione d’impatto è necessaria la coesistenza di alcuni elementi quali la chiarezza, la semplicità, l’utilità e la completezza. Non importa quale strumento useremo, quel che veramente conta è che si riesca a creare un tema personale.
Creare una presentazione efficace non è semplice, soprattutto se si è alle prime armi, ma questo non vi deve abbattere, è del tutto normale. Potete sicuramente fare affidamento su svariati siti, dove trovare ispirazione e aiuto.

Tra i miei preferiti merita attenzione Hislide.io dove potete trovare template, keynote, esempi di slide per Google Powerpoint, un sito completo, con supporto costante e possibilità di registrazione gratuita, oltre ad un servizio premium più completo, a pagamento.